Quando e come scegliere un medico estetico

Nel momento in cui si inizia a valutare un trattamento estetico di qualunque tipo, che sia dedicato al viso o al corpo, la domanda principale che ci si deve porre è: come scegliere un medico estetico all’altezza della situazione, professionale e ineccepibile, in grado di comprendere il nostro problema e fornirci una soluzione adeguata?

Il medico estetico è una figura sempre più riconosciuta ed apprezzata nel mondo della bellezza. Soprattutto da quando hanno iniziato a circolare le esperienze negative -in alcuni casi drammatiche- di persone che si sono rivolte a non-professionisti per eseguire trattamenti estetici di alto livello, invasivi e non, con l’utilizzo di macchinari e medicinali.

Il corpo umano è una macchina perfetta e meravigliosa e non si può pensare di mettere a repentaglio la propria salute nella legittima ricerca di un miglioramento estetico. Per questo è importante affidarsi alla medicina estetica, branca nata nel 1973 che si prefigge di migliorare la qualità della vita dei pazienti. Ma come scegliere un medico estetico? Ci sono alcuni importanti fattori da tenere presenti quando si sceglie a chi affidare la propria salute estetica.

Pochi consigli ma fondamentali

1.Valutare il prezzo

Il primo assunto da tenere a mente è che difficilmente un servizio a prezzi stracciati sarà di buona qualità: fatto salvo il marketing, e le strategie che ogni centro mette in atto per avvicinare la clientela, la qualità costa, così come costano anche tutte le misure di sicurezza che i professionisti e la struttura in cui operano mettono in atto per tutelare la vostra salute.

2. Non credere ai miracoli dell’estetica

Per capire come scegliere il medicoa cui affidarsi è inoltre importante non fidarsi degli annunci sul web e sui social network, nei quali vengono proposti trattamenti miracolosi con foto vistose del “prima” e del “dopo”. Ogni percorso è a sé, così come la risposta del corpo di ogni paziente: meglio affidarsi a strutture che puntano sulla serietà, sulla soddisfazione dei pazienti e sulla sicurezza piuttosto che sull’evidenza di risultati strabilianti, magari ottenuti in pochissimo tempo.

3. Non avere fretta

È consigliabile consultare più di un medico estetico e visitare diversi centri prima di prendere la decisione finale: di ogni professionista sarete autorizzati a richiedere titoli di studio ed esperienze pregresse, a conoscere nel dettaglio trattamenti e medicinali che vi verranno somministrati e a richiederne nome preciso e lotto di provenienza.

Il consiglio fondamentale, una volta deciso a quale medico affidarsi, è quello di parlare direttamente con lui: confrontarsi sugli obiettivi da raggiungere, capire se il suo senso estetico è simile al vostro e sintonizzarsi sulla stessa lunghezza d’onda.

Come scegliere un medico estetico a Roma

Se il vostro raggio d’azione è la Capitale, trovare un medico estetico a Roma può essere più semplice, vista la presenza di una realtà importante e radicata sul territorio come il Beauty Management Medical Institute.

Situato nel cuore del centro storico, a due passi dalla scenografica piazza di Spagna, il B.M.M.I. renderà più semplice la scelta perché potrete fidarvi ad occhi chiusi delle sue referenze: dal 1986 infatti l’Istituto mette a disposizione dei clienti un team di professionisti di eccellente livello.

Il team del B.M.M.I lavora per aree multidisciplinari, affiancando alle scienze fondamentali -come biochimica, biofisica, fisiologia e patologia- alcune branche della medicina generale come dietologia, dermatologia, chirurgia plastica, angiologia ed endocrinologia.

Se vi state ancora domandando come scegliere un medico estetico a Roma, la risposta l’avete già trovata: consultate il sito del Beauty Management Medical Institute e chiedete un appuntamento con uno dei suoi professionisti.