Ecco a cosa serve la mesoterapia e come può contrastare la cellulite

La cellulite è un problema che affligge la maggior parte delle donne: si tratta di una vera e propria patologia dalle molteplici cause: Che sia dovuta dall’ereditarietà o dalle abitudini di vita, comporta un inquinamento dei tessuti e una riduzione dell’ossigenazione, a causa alle alterazioni del microcircolo.

In più la cellulite ha diversi stadi e situazioni di gravità: in alcuni casi è sufficiente una dieta sana e una attività sportiva costante per apprezzare risultati, in altri c’è bisogno di interventi medici mirati e attività estetiche di supporto.

Nell’ambito della lotta alla cellulite, la mesoterapia è una valida opzione da tenere in considerazione: deve essere consigliata e gestita da un medico estetico, che valuta la situazione e suggerisce un mix di trattamenti personalizzati per raggiungere i risultati desiderati.

Ma a cosa serve la mesoterapia nello specifico? Vediamolo insieme

A cosa serve la mesoterapia: tecniche e funzionamento

a cosa serve la mesoterapia

Se state cercando informazioni per capire a cosa serve la mesoterapia, sappiate che principalmente serve ad eliminare il ristagno dei liquidi dai tessuti sottocutanei, contrastando la ritenzione idrica, con l’obiettivo di disintossicare l’organismo eliminando liquidi e residui in eccesso per rendere la pelle più tonica ed elastica.

Questo risultato viene ottenuto con micro iniezioni intradermiche di farmaci specifici, che vengono scelti in base alla zona da trattare e alla gravità della situazione di partenza e che possono andare ad impattare anche su altri problemi, come l’insufficienza venosa cronica.

La mesoterapia ha il grande vantaggio di poter operare come trattamento locale, mirato e personalizzato, riducendo i tempi d’azione e le quantità dei farmaci da utilizzare. Ecco perché è considerato uno dei trattamenti più efficaci contro la cellulite. I farmaci vengono iniettati con aghi sottilissimi, lunghi dai 4 ai 6 mm, ed è possibile utilizzare lo stesso foro d’entrata per diversi medicinali, in modo da evitare buchi superflui. Il dolore dell’operazione è azzerato dalla quantità di anestetizzante che viene iniettato insieme al medicinale, così da ridurre al minimo il fastidio.

Come sfruttare l’efficacia della mesoterapia

a cosa serve la mesoterapia

Per chi sta valutando un intervento del genere, ricordiamo a cosa serve la mesoterapia.

La mesoterapia con farmaci specifici,  con applicazioni costanti e continuative, in associazione con altri trattamenti  da valutare secondo le varie tipologie dei tessuti, come linfodrenaggi metodo Vodder, massaggi con LPG, pressoterapia, onde d’urto, cryoterapia può portare ad una sostanziale riduzione  della cellulite e ad un miglioramento globale della zona interessata, che apparirà più giovane ed elastica. La mesoterapia non può però essere efficace nel trattamento di patologie legate ad organi interni né può sostituire l’assunzione di medicinali per bocca.

In più questo trattamento sconfigge efficacemente accumuli adiposi in zone difficili come l’addome, i fianchi, l’interno coscia e l’interno del ginocchio. Va però accompagnata con uno stile di vita sano, dieta equilibrata e sport, ma anche da altri trattamenti che verranno consigliati dal medico estetico e che possono essere liposuzione, bendaggi o idromassaggi.

.

Gli effetti collaterali della mesoterapia sono praticamente nulli: un lieve aumento della diuresi e qualche ecchimosi sulle zone interessate, che scompariranno in breve tempo.