Sulle gambe spesso compaiono, anche in giovane età, degli antiestetici capillari agli arti inferiori.

Le teleangectasie (i cosiddetti capillari) sono piccoli vasi sanguigni dilatati (diametro variabile tra 0,1 e 1 mm), localizzati nel derma e purtroppo ben visibili attraverso l'epidermide.

La loro importanza clinica non è limitata al disagio estetico, riguardante prevalentemente (ma non solo) il sesso femminile, poiché possono accompagnarsi ad una sintomatologia caratterizzata da bruciore, pesantezza fino ad arrivare al vero e proprio dolore puntorio. I fastidi possono acuirsi nella fase pre-mestruale del ciclo.

In molti casi i capillari dilatati e visibili, vengono alimentati da vene malate (chiamate vene nutrici) dalle quali refluisce il sangue. Le vene nutrici tuttavia, al contrario dei capillari, sono spesso invisibili ad occhio nudo e difficili da localizzare.

Utilizzando la tecnologia del vicino infrarosso (NIR), la precisa collocazione della trama venosa sottocutanea può essere visualizzata e proiettata in tempo reale sulla pelle.

Grazie al Vein Viewer (Luminetx Corp., Memphis, TN, USA), è possibile localizzare agevolmente le vene nutrici ed effettuare in maniera più rapida ed efficace il trattamento dei capillari.

La sclerosi è considerata la terapia di riferimento per eliminare i capillari a livello degli arti inferiori. Iniettando piccole quantità di sostanze sclerosanti a bassa concentrazione, con l´ausilio di aghi sottili, si potrà ottenere una progressiva attenuazione fino alla scomparsa definitiva o parziale del problema. Il numero di sedute necessario varia da individuo a individuo ed è legato all´estensione del fenomeno e alla risposta individuale alla terapia.

capillarigambe232Il trattamento viene effettuato preferibilmente nei mesi invernali e durante la primavera, prima che arrivi la stagione calda poiché durante il trattamento è controindicata l´esposizione solare. Le sedute vengono eseguite a cadenza settimanale. Il paziente può tornare alle sue attività abituali immediatamente con l´accortezza di portare, per alcuni giorni, una piccola fascia elastocompressiva, in aggiunta alle calze elastiche di adeguata gradazione che verranno prescritte dopo la visita iniziale.

Dottor Francesco Maria Serino. Medico Chirurgo. Specialista in Geriatria e Gerontologia. Research Associate presso il Centro di Flebologia del Policlinico Universitario Campus Bio-Medico. Ha lavorato presso il Dipartimento di Medicina Interna dell'Universidad de Navarra nell'ambito del programma LLP dell'Unione Europea. Ha vinto il premio Georgiev 2012 assegnato dal Collegio Italiano di Flebologia per il miglior progetto di ricerca in campo flebo-linfologico.

TARIFFE:

Visita con ecocolordoppler  e nr. 2 sedute di scleroterapia -  euro 120,00

Seduta successiva euro 60,00